Storia

Sinonimo di straordinaria creatività e colore, Pomellato nasce a Milano nel 1967 grazie all’intuizione dell’erede di una famiglia di orafi, Pino Rabolini. Pioniere della filosofia del prêt-à-porter nel mondo del gioiello, Rabolini da subito imprime alla Maison un’identità forte e in linea con le tendenze moda, che le permettono di svilupparsi e di imporsi rapidamente sia sul mercato italiano sia nel panorama della gioielleria internazionale.

 

Esprimendo il suo spirito originale e all’avanguardia attraverso combinazioni ricercate di pietre colorate, tagli speciali e ensemble creativi dall’impeccabile maestria artigianale, la Maison cresce sino a diventare il simbolo di una bellezza moderna e non convenzionale dallo stile iconico.

 

Nel luglio 2013 Pomellato entra a far parte del gruppo Kering. Tra i leader mondiali di abbigliamento e accessori, Kering sviluppa un insieme di marchi di successo del Lusso e dello Sport & Lifestyle: Gucci, Bottega Veneta, Saint Laurent, Alexander McQueen, Balenciaga, Brioni, Christopher Kane, McQ, Stella McCartney, Tomas Maier, Sergio Rossi, Boucheron, Dodo, Girard-Perregaux, JeanRichard, Qeelin, Ulysse Nardin, Puma, Volcom, Cobra, Electric e Tretorn. Nutrendo e incoraggiando l’immaginazione in tutte le sue forme, Kering dà ai suoi marchi la possibilità di realizzare il loro potenziale di crescita nel più sostenibile dei modi.

 

Storicamente, Pomellato ha acquisito il ruolo di anticipatrice e trendsetter anche nel campo della comunicazione, commissionando le sue campagne a fotografi famosi del calibro di Helmut Newton, Gian Paolo Barbieri, Michel Comte, Paolo Roversi, Javier Vallhonrat, Sølve Sundsbø e Jean-Baptiste Mondino.

 

Nel 2015, la campagna Pomellato scattata dal duo Mert e Marcus presenta il volto di una nuova musa: Salma Hayek. La scelta di proporre una personalità femminile dal fascino sensuale e mediterraneo, riflette la volontà del brand di comunicare i propri valori e ideali attraverso l’immagine di una donna incisiva e dal grande carisma.