UPDATES

POMELLATO È "ITALIANA"

Pomellato è lieta di partecipare in qualità di sponsor a Italiana. L’Italia vista dalla moda 1971-2001, il progetto espositivo ideato e curato da Maria Luisa Frisa e Stefano Tonchi.

 

La mostra ripercorre tre decenni durante i quali il prêt-à-porter ha spodestato la haute couture e Milano è diventata la capitale italiana della moda e uno degli epicentri trainanti del fashion system internazionale.

 

Ed è proprio in questo periodo che Pino Rabolini, precisamente nel 1967, concepisce la sua prima collezione Pomellato in oreficeria, composta soltanto da sei pezzi, che sonda il gusto e i bisogni di una donna nuova: socialmente affermata in ruoli da protagonista nella vita e nel lavoro. Una donna emancipata che ha bisogno di nuovi abiti e nuovi gioielli per affrontare nuovi ruoli.

 

Affascinato ed ispirato da quel movimento rivoluzionario, Rabolini mette a punto il suo concetto di gioiello, che coniuga design, qualità dell’esecuzione e accessibilità: gioielli dinamici, come la catena, il ciondolo snodato e la gourmette, che danno all’oro forme pienamente moderne, esaltando una manualità sofisticata e un senso imprevedibile delle proporzioni.

 

Perfettamente in linea con gli elementi che caratterizzano lo stilismo italiano, Pomellato comprende fin da subito l’importanza dell’immagine con cui comunicare il gioiello. La prima campagna che appare su «Vogue Italia», nel 1971, utilizza il celebre scatto di Gian Paolo Barbieri con la doppia immagine di Lilly Bistrattin, sinuosamente fusa con se stessa a enfatizzare le morbide curve dei gioielli indossati.

 

La maison milanese avvia quindi un punto di vista non convenzionale nella gioielleria, dando il proprio peculiare contributo al rinascimento del design milanese.

LEGGI ANCHE

UPDATES

SCILLA RUFFO DI CALABRIA

UPDATES

ANNE DE CARBUCCIA

UPDATES

INTERNATIONAL WOMEN'S DAY